Nuove regole per il periodo di emergenza da coronavirus

Certo pensare alla dieta in un momento storico così complicato sembra fuori luogo. E invece no, anzi! La prevenzione di patologie secondarie come ipertensione, diabete, obesità… è fondamentale per non peggiorare il proprio stato di salute in caso di infezione da coronavirus. Questo dicono i primi dati scientifici sull’epidemia che sta colpendo il nostro paese.

Per i miei pazienti che hanno già iniziato un programma nutrizionale è fondamentale continuare, per evitare di gettare al vento giorni, settimane o mesi di buoni risultati. Capisco che, essendo l’attenzione rivolta verso l’evoluzione del problema sanitario che stiamo attraversando, per alcuni possano venir meno le motivazioni; inoltre esiste un po’ di timore negli spostamenti, quindi anche nel venire allo studio per effettuare il controllo del peso. Come già scritto in un post qualche giorno fa, vi rassicuro innanzitutto che gli studi professionali non sono sottoposti a chiusura, ma devono rispettare alcuni criteri di organizzazione e di pulizia igienico-sanitaria che, da sempre, ho rispettato ed ora più che mai rispetterò aumentando i livelli di attenzione per la mia e la vostra sicurezza.

Qualora qualcuno tra voi ritenga comunque di non voler venire oppure fosse affetto da raffreddore o sindrome influenzale quindi invitato a non farlo, pur di non perdere il controllo settimanale, sarà possibile effettuarlo a distanza, per il solo periodo di emergenza sanitaria, con contatto telefonico o videochiamata, in attuazione del Decreto del Presidente del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Biologi N. 49 del 8/03/2020, misure attuative del DPCM 8 marzo 2020.

Se invece qualcuno volesse iniziare un percorso alimentare non ha da preoccuparsi! Il primo appuntamento è su prenotazione, quindi non avrà contatti con altri pazienti e troverà lo studio perfettamente sanificato. Questo step è necessario effettuarlo, per fare conoscenza ed acquisire tutte le informazioni anamnestiche, le abitudini alimentari e tutti i dati antropometrici e impedenziometrici utili per l’elaborazione della dieta. Dopo allo spesso modo, il paziente potrà decidere come effettuare il suo controllo del peso.